You First Pura Rinascita
BELLEZZA, CURIOSITÀ, ARMONIA E SOPRATTUTTO RINASCITA: A QUESTI
CONCETTI SI ISPIRA IL NOSTRO MAGAZINE, PER CONDIVIDERE MOMENTI
SPECIALI E PER RITAGLIARSI UNO SPAZIO PER SÉ.

VAI AL SITO YOUFIRST.EU E ACQUISTA SUBITO I PRODOTTI
15 settembre 2017

TALES IN MILAN

TALES IN... VENICE! CA' REZZONICO


L’esclusiva cena in onore del film “Downsizing” ha avuto luogo nella magica Ca' Rezzonico, uno dei più famosi palazzi di Venezia, ubicato nel sestiere di Dorsoduro e affacciato sul Canal Grande, tra Palazzo Contarini Michiel e Palazzo Bernardo Nani, poco distante da Ca' Foscari.

Progettato da Baldassarre Longhena a partire dal 1649, la costruzione venne successivamente abbandonata. Rimase solo la facciata nobile verso il Canal Grande e un primo piano coperto da travi in legno fino a quando un membro della famiglia originaria del borgo di Rezzonico, sul Lago di Como, i Della Torre-Rezzonico, acquistò il palazzo nel 1751.
Ca’Rezzonico subì varie cessioni fino al 1888 quando fu acquistata per 250.000 lire da Robert Barrett Browning, figlio degli scrittori inglesi Robert Browning ed Elizabeth Barrett Browning.

Dal 1936 è proprietà del Comune di Venezia nonché sede del Museo del Settecento Veneziano che, oltre a ricostruzioni di ambienti con mobili e suppellettili dell'epoca, ospita importanti opere pittoriche del Canaletto, Francesco Guardi, Pietro Longhi, Tintoretto, nonché dei Tiepolo e numerosi bozzetti in terracotta di Morlatier.

Una vera magia poter percorrere la navata centrale e salire la splendida scalinata, dove un allestimento tutto verde di bossi, che riproduceva un vero e proprio giardino all’Italiana, ha accolto il cast del film e gli ospiti, per vivere un sogno 100% Made in Italy.

CA'REZZONICO - Museo del Settecento Veneziano
Dorsoduro 3136
Per informazioni visita il sito ufficiale


Preferiti   Share  
15 settembre 2017

RACCONTI DI RINASCITA

SPECIALE VENEZIA: DOWNSIZING


…E se rinascere equivalesse a rimpicciolirsi e diventare alti 12 cm?

L’interrogativo che ci pone Downsizing, il film di Alexander Payne che ha aperto la 74° Edizione della Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia, non è di semplice soluzione.
Ambientato in un futuro distopico, la pellicola esordisce con la scelta dei coniugi Safranek (interpretati da Matt Damon e Kirsten Wiig) di aderire al progetto di rimpicciolirsi, sperando cosi in un futuro migliore...ma accadrà qualcosa di inaspettato che aprirà una serie di riflessioni ad ampio raggio: ai temi piu umani e “piccoli” legati alla vicenda dei protagonisti si intrecceranno riflessioni sociali, politiche ed economiche, legate alle sfide e preoccupazioni di cui leggiamo quotidianamente (sovrappopolazione, disastri ambientali, contrasti acuiti tra ricchi e poveri).

Ci sarà un happy end? Nessuna certezza ma diverse occasioni di introspezione ed analisi ci vengono offerte con quest’opera, capace anche di momenti leggeri ed ilari grazie al personaggio di Dusan, interpretato da un sempre magnifico Christoph Waltz, e all’irresistibile attivista Vietnamita Ngoc-Lan, interpretata dall’attrice Hong Chau.

Buona visione!


Downsizing
diAlexander Payne
con Matt Damon, Kirsten Wiig, Hong Chau,Christoph Waltz

Preferiti   Share  
15 settembre 2017

MOMENTI PER SÈ

SPECIALE VENEZIA: I Granai della Giudecca


Nell’estremità dell’isola chiamata Giudecca, posta a sud del centro storico di Venezia e affacciata sull'omonimo canale della Giudecca, si ergono tre ampi edifici, costruiti sulle rovine del Palazzo Dandolo, noti come i Granai della Repubblica.

Un tempo utilizzati per immagazzinare frumento, grano e cereali per i periodi di guerre e carestie, oggi gli Antichi Granai della Repubblica, grazie alle tre navate comunicanti (Longhi, Canaletto e Carpaccio), ai soffitti alti 8 metri e al pavimento lastricato, sono diventati una cornice ambita per occasioni uniche, come la recente prima retrospettiva italiana dedicata a David Montgomery in occasione della 74° edizione della Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia.

La mostra, organizzata da Vanity Fair e sostenuta da Tendercapital,ha celebrato il leggendario fotografo della Swinging London con una suggestiva esposizione di scatti a personaggi iconici, dalla Regina Madre a Jimi Hendrix, da Alfred Hitchcock ai Rolling Stones, da Sofia Loren a Monica Vitti. Emozioni uniche, con una indimenticabile vista su Piazza San Marco: momenti di vera Rinascita.

Foto ©Giovanni Battista Righetti

Preferiti   Share  
15 settembre 2017

ALCHIMIA DELLA RINASCITA

SPECIALE VENEZIA - Accordo di Fico e Talco


La profumazione con cui YouFirst Pura Rinascita ha scelto di personalizzare la spettacolare serata in onore del film “Downsizing” è Accordo di Fico e Talco, un’avvolgente abbraccio incentrato sul fico come nota dominante, nella declinazione dell’Eau Fraiche, particolarmente adatta alle sere estive.

Il fico, fin dai tempi più antichi emblema della vita stessa, unione tra Terra e Cielo, è un albero dal tronco corto e ramoso che può raggiungere altezze di 6-10 metri.
La corteccia è finemente rugosa, la linfa è color bianco latte, i rami sono ricchi di midollo. Le foglie sono grandi, di colore verde scuro sulla parte superiore. Quello che comunemente viene ritenuto il frutto del fico è in realtà una grossa infruttescenza; i veri frutti sono numerosissimi piccoli acheni, la cui polpa è dolce e costituisce la parte commestibile.

La coltivazione del fico si è sviluppata in diverse zone del pianeta, ma in maniera significativa solo nell’area mediterranea, calda ed arida. Le varietà di fico coltivate sono innumerevoli, tante le varietà italiane.

Albero e frutto sacro, il Fico, nell’antica Grecia, era l’albero sacro ad Atena, dea della saggezza e a Dioniso, dio del vino.
Platone ritiene questo albero amico dei filosofi. Nella tradizione antica il fico riveste un significato di immortalità e di abbondanza, tanto da essere utilizzato per la sicomazia, un metodo di divinazione attraverso le foglie di questo albero.

Come simbolo dell’abbondanza è legato alla fecondità e presiede alla nascita: secondo una leggenda induista, il dio Vishnu sarebbe nato sotto un fico cosi come i fondatori di Roma, Romolo e Remo. Una carezza sensuale e rotonda, perfetta espressione di una esperienza di rinascita e capace di serbare con le sue note il ricordo di questa magica serata.

Scopri di più su Accordo di Fico e Talco

Preferiti   Share